Chi è Stefano Aiello?

Goal!

E’ stata questa la mia prima parola.

stefano aielloAvevo solo un anno, ma già sapevo che il calcio sarebbe stata la mia più grande passione, e correre sui prati verdi della serie A il mio sogno da realizzare.

Quando ho aperto questo blog e l’ho fatto leggere ai miei amici più stretti, la prima domanda che mi hanno fatto è stata:

“Stefano, come ti è venuta l’idea di aprire un blog?”

A essere sincero non è stata una scelta spontanea.

Un giorno stavo guardando un documentario che analizzava il calcio da un punto di vista aziendale: raccontava come andava la squadra dal punto di vista societario, e senza neanche rendermene conto, mi si è accesa una lampadina.

Da quel momento mi son detto:

“Il calcio e il marketing sono le mie due passioni più grandi, se riuscissi a metterle insieme potrei creare il lavoro dei miei sogni.”

In questo blog non troverai:

  • Discussioni da bar su quanti scudetti ha rubato la Juve o chi è più forte tra Messi e Ronaldo.
  • Notizie false o dati non verificati.
  • Articoli “istituzionali” e “convenzionali”.

Piuttosto mi impegnerò a dare segnalazioni, spunti, a volte polemici, a volte semi seri, altre volte serissimi, altre volte ancora più didattici, eccetera…

Su tutto ciò che riguarda gli aspetti economici, finanziari e gestionali di una squadra di calcio.

La mia storia 1

Dietro ogni squadra c’è un’azienda, un ufficio che lavora giorno e notte…

E dietro questo blog c’è una persona, per questo motivo all’interno degli articoli ci saranno alcune informazioni sulla mia vita personale e professionale.

Grazie a questo capirai qual è la mia visione aziendale, quali sono i miei progetti presenti e futuri.

Perché dovrebbe interessarti tutto questo?

Semplice, credo che è bello ed interessante sapere cosa si nasconde dietro un campo da calcio e gli 11 giocatori che scendono in campo.

Una squadra di calcio è prima di tutto un’azienda, e come tale va strutturata e curata.

Per contattarmi, compila il form.